Quali sono gli scopi di un’attività di pubbliche relazioni

Qualunque impresa desideri investire in pubblicità e in gestione dei rapporti con i mass media a ogni livello ha bisogno di sviluppare un’attenta attività di pubbliche relazioni. Il concetto stesso di pubbliche relazioni (o di public relations per i più avvezzi alle espressioni anglofone) sfugge spesso a una comprensione reale di quali siano gli scopi, i processi e le competenze che configurano una strategia di PR. Si tratta di un processo complesso e che si suddivide in una serie di diverse attività che vanno dalla realizzazione, pubblicazione e diffusione di materiale divulgativo alla gestione della stampa, passando per l'organizzazione di eventi aziendali, conferenze stampa ed eventi-marchio.

Focus principale: gestione dell’immagine aziendale

Lo scopo prioritario (se non quasi esclusivo) di un’attività di public relations è quello di curare l’immagine pubblica di un brand. Ma che significa “curare” l’immagine pubblica? L’identità di un marchio si struttura attraverso la generazione e la costruzione di significati, simboli, attitudini. Un'azienda, prima ancora di presentarsi sul mercato, deve avere ben chiaro il tipo di messaggio che vuole comunicare ai suoi potenziali clienti, ai partner, agli stakeholder e ai mass media; occorre capire in che modo è più efficace proporsi e che tipo di immagine è in grado di lasciare maggiormente il segno nella memoria e nelle impressioni del proprio target di riferimento.. Ogni agenzia di pubbliche relazioni Milano, Roma o in tutta Italia, lavora a 360 gradi per fare in modo che ci sia corrispondenza fra la brand identity percepita all’esterno e quella che l’azienda vuole realmente trasmettere su di sé e sui suoi prodotti.

Parallelamente, le attività di PR coinvolgono il monitoraggio costante del mercato, con l’obiettivo di conoscere, in ogni specifico momento storico dell’azienda, quale sia la percezione comune del marchio in termini di apprezzamento, fiducia, appeal.

Nel concreto?

Compito essenziale di un’agenzia di PR è quello di gestire le relazioni tra impresa e media e di favorire la diffusione del marchio a più livelli. L’agenzia gestisce i rapporti con la stampa tradizionale, intrattiene rapporti con i giornalisti ma anche con portatori di interesse e influencer, e lo fa agendo su tutti i canali: tv, radio, carta stampata ma, oggi in particolare, soprattutto sul web: social media, blog di settore, community, ecc. Occorre intercettare tutti i segmenti di interesse e svolgere una doppia attività che si declina, da una parte nella diffusione dei propri contenuti e, dall’altra, nell’intercettare il sentiment degli utenti, in un processo inesauribile e in continua evoluzione.

You might also like