Come deve essere un addetto stampa caratterialmente

Avete come aspirazione quello di lavorare nel settore della comunicazione a tutto tondo? Allora probabilmente il lavoro perfetto per voi è quello dell’addetto stampa. Si tratta di un professionista che si occupa di rappresentare un’azienda, ente o personaggio di spicco sia nel mondo digitale che comunicativo. Di fatti, ha il compito ad esempio di scrivere comunicati stampa e diffonderli, oppure di gestire pagine social aziendale o blog. Insomma, veri professionisti della comunicazione digitale e non a 360°. Ma come si diventa un addetto stampa davvero professionale? Ecco le caratteristiche che non potete non avere.

1. Un addetto stampa è versatile

Gli addetti stampa lavorano con qualsiasi tipologia di cliente, dal contadino al manager di una grande azienda. Ciò significa entrare in contatto con una moltitudine di lavori, tutti diversi gli uni dagli altri. Per questo è molto importante essere versatili sia da un punto di vista di mentalità che di scrittura. Ovviamente, questa apertura di mente si acquisisce sempre più col tempo, per cui se credete di non possederla, non disperatevi da subito!

2. Un addetto stampa sa comunicare sempre

Non esiste un addetto stampa incapace di comunicare poiché si tratterebbe di un controsenso. Per cui, se non avete padronanza dei più famosi linguaggi comunicativi, forse questo non è il mestiere più adatto a voi. Di fatti, un addetto stampa deve essere in grado di esprimersi in corretto italiano ma deve anche conoscere il linguaggio digitale. Inoltre, sarebbe bene che conosca anche l’inglese e un’altra lingua, per una comunicazione perfetta anche con clienti stranieri.

3. Un addetto stampa è in grado di ampliare i propri contatti

Il lavoro di addetto stampa spesso non si racchiude in una semplice giornata lavorativa all’interno di un’agenzia pr Milano o a Roma. Un addetto stampa deve anche sapersi creare una fitta rete di contatti tra giornalisti, addetti alla comunicazione e così via. E ciò avviene di base con una grande socialità ed espansività di carattere ma anche con l’aiuto delle migliori conoscenze. Insomma, in altri termini, se siete tipi abbastanza introversi, o cercate di cambiare voi stessi e le vostre inclinazioni, oppure cercate subito di cambiare lavoro.

4. Un addetto stampa sa mettersi in gioco

Mettersi in gioco è essenziale per un addetto stampa che vuole avere successo. Di fatti deve essere in grado di rischiare, di buttarsi a capofitto in ogni progetto, senza alcuna paura. Inoltre, deve essere predisposto ad imparare sempre cose nuove al fine di migliorare le proprie conoscenze. Insomma, deve essere un temerario consapevole, in grado di appassionarsi ad ogni progetto e trarne vantaggi sia per il cliente che per se stesso.

You might also like